ZERBO

Croatina, vitigno strettamente legato alla zona del tortonese, un tempo abbinato in taglio a barbera, negli ultimi anni riscoperto dai produttori locali per valorizzare le caratteristiche aromatiche, balsamiche, speziate che si accostano alla frutta matura e la ricchezza tannica che con l’ affinamento dona un vino corposo e persistente.
Da sempre amato dai vignaioli grazie alla sua resistenza alle avversità atmosferiche, viceversa odiato per l’ alternanza di produzione che può portare in particolari annate a riduzioni del carico del 50%.

NOTE DI DEGUSTAZIONE
Zerbo presenta una vivace unghia porpora che visivamente richiama il colore della visciola e del lampone che assieme alle erbe balsamiche caratterizzano il naso. In bocca il tannino è evidente ma maturo. È un vino deciso che da il meglio con le carni rosse ed i piatti a base di funghi.
CARATTERISTICHE:
PROVENIENZA
Costa Vescovato
VIGNAIOLO
Giovanni Daglio
ALCOL
14.0% vol
VITIGNO
Croatina
New! ZERBO

VIGNA DEL RE

Cortese, vitigno diffuso in tutta la provincia di Alessandria e nei Colli Tortonesi, già citato nel 16 sec.
Presenta robustezza e buona vigoria, non particolarmente sensibile alle malattie in genere, risente invece degli attacchi di oidio e necessita un maggiore impegno e attenzione sino dai primi momenti.
L’ epoca di maturazione è precoce rispetto agli altri cloni della zona, dall’ uva si ottengono vini fermi di ottima freschezza e lunghezza ma anche vini vivaci destinati ad un consumo nell’ annata seguente alla vendemmia.

NOTE DI DEGUSTAZIONE
Vigna de Re al naso presenta note di agrumi e fiori di campo, in bocca è fresco equilibrato e sapido. Vino adatto per aperitivi ed abbinato a piatti di pesce e pasta con verdure. Presente anche nella versione Vivace, particolarmente adatta per l’ estate, esprime il massimo se bevuto fresco in compagnia.
CARATTERISTICHE:
PROVENIENZA
Costa Vescovato
VIGNAIOLO
Giovanni Daglio
ALCOL
12.0% vol
VITIGNO
Cortese
New! VIGNA DEL RE

CANTICO

Timorasso, vitigno del tutto autonomo di cui è attestata la presenza fin dal medioevo.
Quasi scomparso a causa della fillossera e dell’ esodo rurale e della difficoltà di coltivazione, non è un vino che “riempie la cantina” ma che regala emozioni e nel periodo della seconda guerra mondiale fu quasi soppiantato a favore di altri
vitigni ben più redditizi.
Oggi ormai ampliamente recuperato dai vignaioli del Consorzio Piemonte Obertengo, apprezzato nell’ alta ristorazione e nei paesi nordici, la sfida è esportarlo su scala mondiale.
Un grande vino non ha bisogno di aiuto, quindi non travaso, non filtrazione, non solfitaggio; al proprio mantenimento ci pensano le fecce nobili, il sedimento stesso del vino, che rimesso periodicamente in sospensione protegge per oltre i
12 mesi di riposo in cantina.
L’ imbottigliamento avviene dopo la vendemmia dell’ anno successivo.

NOTE DI DEGUSTAZIONE
Cantico al naso evidenzia note di foglia di vite secca, pietra focaia ed erbe di campo. In bocca è caldo, avvolgente con una lunga persistenza salina. Le sue caratteristiche incrementano la gioia di gustare molluschi a crudo, pesce alla brace e preparazioni di carni bianche. È un vino la cui intensità aromatica e minerale raggiunge l’ apice dopo 6-7 anni affinamento in bottiglia.
CARATTERISTICHE:
PROVENIENZA
Costa Vescovato
VIGNAIOLO
Giovanni Daglio
ALCOL
14.0% vol
VITIGNO
Timorasso
New! CANTICO

NIBIO

Dolcetto autoctono della zona del tortonese e limitrofe, fenotipicamente diverso dai cloni selezionati, mantiene le proprie caratteristiche antiche.
Il Nibiö è innanzitutto un vitigno, un tempo importante per la finezza del vino ottenuto. Presenta dei grappoli più piccoli e spargoli, dal peduncolo rosso.

Le caratteristiche di scarsa produzione avvantaggiano la qualità dell’ uva e del vino, minor quantità è sinonimo di miglior qualità. La vinificazione, semplice e rigorosa, avviene ancora in botti di cemento.

Il periodo di affinamento in botte permette di imbottigliarlo solamente dopo 12 mesi e degustarlo dopo un anno di bottiglia.

NOTE DI DEGUSTAZIONE

Nibiö nasce da un vecchio clone ad acino piccolo e raspo rosso, esprime note di frutta nera matura abbinate ad un’ intensa speziatura.
La nota tattile dei tannini decisi ma maturi ne consiglia l’ abbinamento con i bolliti e gli stufati della tradizione.
Gli agnolotti della tradizione ben si abbinano, oppure addirittura lasciati in bianco e il Nibiö versato direttamente nel piatto ad accompagnare, secondo un’ usanza tortonese.
CARATTERISTICHE:
PROVENIENZA
Costa Vescovato
VIGNAIOLO
Giovanni Daglio
ALCOL
14.0% vol
VITIGNO
Dolcetto
New! NIBIO

NEGHER

Moscato nero rosato, vitigno prima coltivato marginalmente nei Colli Tortonesi sotto molti nomi, oggi recuperato dall’ azienda Daglio.
Il nome del vitigno suggerisce che la buccia dell’ acino sia scura, spessa, ma che il colore del vino ottenuto sia chiaro, rosato.
Il contatto con le bucce è ridotto al minimo per conservare le caratteristiche fruttate dell’ uva.
La vinificazione all’ interno di serbatoi di acciaio termoregolati permette di agire esclusivamente con il freddo al mantenimento degli aromi del vino. Una interruzione di fermentazione permette di ottenere un vino da dessert intensamente fruttato.

NOTE DI DEGUSTAZIONE
Negher è un mosto d’ uva parzialmente fermentato, dalle caratteristiche nuove. È attualmente l’ unico vino al mondo prodotto con Moscato Nero in purezza. Il colore rubino pallido è lo stesso del petalo della rosa tea, il cui sentore domina il naso. La sua dolcezza ad il suo brio rendono indimenticabili le feste con piccola pasticceria secca.
CARATTERISTICHE:
PROVENIENZA
Costa Vescovato
VIGNAIOLO
Giovanni Daglio
ALCOL
5.5% vol
VITIGNO
Moscato nero
New! NEGHER

PIAS

Barbera, vitigno tipico dei Colli Tortonesi, prodotto e vinificato secondo le caratteristiche del più tipico vino Barbera.

Il pigiato viene allocato in serbatoi di cemento e al termine della fermentazione travasato in botti di acciaio, entro cui riposa fino al momento dell’ imbottigliamento.
Imbottigliato dopo il periodo estivo dell’ anno successivo, viene ulteriormente affinato in bottiglia permettendo al vino di sviluppare note tipiche.

NOTE DI DEGUSTAZIONE

Pias al naso esprime note dolci di ciliegia prugna e mora.
In bocca è sapido con un tannino completo e non aggressivo.

Vino molto piacevole in abbinamento con salumi, grigliate di carne e con la tipica bagna cauda, può accompagnare quotidianamente i pasti senza bisogno di particolari preparazioni culinarie.
CARATTERISTICHE:
PROVENIENZA
Costa Vescovato
VIGNAIOLO
Giovanni Daglio
ALCOL
13.5% vol
VITIGNO
Barbera
New! PIAS

BASINAS


Barbera da vigna vecchia di 85 anni, un’ amalgama di almeno 5 antichi cloni ormai scomparsi altrove.

Dai grappoli spargoli, selezionati solo dalla vigna antica, viene prodotto un limitato numero di bottiglie, un concentrato di storia e lavoro contadino.
Il terreno è tufo, bianco e polveroso, genera stress alla vite durante il periodo estivo.

Basinas è l’ incontro tra l’ ancestrale mondo contadino e gli attenti e semplici procedimenti enologici; le caratteristiche uniche dell’ uva incontrano la barrique.
Un vino potente, complesso che ricorda il passato, esprime il lavoro di tre generazioni Daglio.

NOTE DI DEGUSTAZIONE

Basinas si affina 12 mesi in barrique e ulteriori 4 anni di bottiglia, è un rosso intenso, merita di essere stappato un’ ora prima della degustazione.

Colore rosso rubino con unghia granata, è un vino importante con note terziarie di incenso, rosa appassita e tabacco. In bocca è caldo con tannini robusti e avvolgenti.
PAI di oltre 10 secondi al retronaso.

Va accompagnato a piatti di carne della cucina piemontese che sappiano accostarsi con note sufficientemente intense.
CARATTERISTICHE:
PROVENIENZA
Costa Vescovato
VIGNAIOLO
Giovanni Daglio
ALCOL
14.5% vol
VITIGNO
14.5% vol
New! BASINAS